Il Falco Subbuteo e la relazione con il gioco da tavolo

Il Falco Subbuteo

Il Falco Subbuteo- foto di Rajneesh Suvarna

 

Il Falco Subbuteo chiamato anche lodolaio, è un falco di ridotte dimensioni che vive in tutta Europa. Ma perchè un articolo su un volatile all’interno di un sito dedicato al Subbuteo? Qual’è la relazione che intercorre ?

Partiamo dal principio.

Il Subbuteo fù inventato e creato da Sir P.A.Adolph intorno ai primi anni 40 su ispirazione di un gioco già in circolazione dagli anni 20, il Newfooty. Prima di divenire l’inventore del gioco Sir P.A. Adolph era un appassionato ornitologo nonchè collezionista di uova. Intorno alla metà degli anni 40 decise di inserire in un noto giornale per ragazzi un annuncio pubblicitario nel quale sponsorizzava il suo gioco. In realtà egli pubblicizzò un gioco solo pensato ma mai prodotto. Cosa successe ? Che nel giro di pochi giorni la casa dove viveva con la madre fù sommerso di lettere di ordini.

In quel momento P.A.Adolph si trovava in America per visionare una collezione di uova e fù dunque costretto a tornare a Tunbridge Wells per “cominciare a produrre” i primi set Subbuteo in realtà già venduti.

Come è facile immaginare le prime produzioni furono a dir poco “casalinghe” e realizzate con materiali come ad esempio bottoni e altro materiale improvvisato. Solo successivamente quando il gioco cominciò a prender piede vi fù la necessità di brevettare il gioco. Inizialmente il nome scelto fù “the hobby” ma era un nome troppo generico per poter essere registrato; di conseguenza Sir Peter Adolph decise di adottare una parte del nome scientifico di un uccello rapace, il Falco Subbuteo”.